5 consigli per facilitare upskilling con elearning aziendale

5 consigli per facilitare l’upskilling con l’eLearning aziendale

Molte aziende hanno abbracciato il lavoro a distanza all’inizio della pandemia e mai come ora è stato così importante per le organizzazioni promuovere l’upskilling dei propri collaboratori e dipendenti.
6 min di lettura

Tabella dei Contenuti

Sempre più spesso si sente parlare di upskilling e di reskilling: in che modo preparare i propri dipendenti e collaboratori alle sfide del domani attraverso la formazione e l’aggiornamento? La pandemia non ha colpito solo le aule nelle scuole: la formazione sul posto di lavoro si sta svolgendo sempre di più online e l’eLearning nelle aziende è diventato una priorità strategica.

Una “nuova normalità” in un contesto ad alto tasso di cambiamento

Il 2020 è stato un anno tumultuoso, in cui la maggior parte delle nostre realtà ha imparato a convivere con una nuova normalità. Le videochiamate sono diventate la norma, così come gli strumenti di collaborazione online e il cloud computing. In questo contesto, i processi di trasformazione digitale, l’utilizzo sempre più spinto dell’IA e dell’automazione, stanno avviando una nuova era per il lavoro. Mantenere le competenze dei propri collaboratori aggiornate diventa una priorità per aziende di ogni settore, non solo per quelle più tecnologiche. Entro il 2030, McKinsey stima che l’automazione sostituirà il 14% dei posti di lavoro nella forza lavoro globale: ciò non significa che non verranno creati nuovi posti di lavoro, ma che saranno richiedeste competenze elevate e formazione specifica. Considerando la tendenza verso il lavoro a distanza, le piattaforme di eLearning sono la soluzione più logica per mantenere le persone qualificate.
Una delle sfide attuali che le aziende si trovano ad affrontare è poter costruire e mantenere una forza lavoro autosufficiente, capace di affrontare i cambiamenti del prossimo futuro.

Upskilling vs reskilling: facciamo chiarezza

Molti dipendenti temono che le loro attuali competenze diventeranno obsolete nei prossimi tre-cinque anni: questo ci porta all’upskilling – da non confondere con il reskilling: vediamo di fare un po’ di chiarezza.

  • Il cosidetto upskilling consiste nel processo di insegnamento ad un dipendente o collaboratore di nuove competenze aggiuntive;
  • Il reskilling consiste nell’insegnare ad una persona nuove competenze per un cambiamento di occupazione.

L’acquisizione di nuove competenze dà ad un dipendente la possibilità di aumentare la propria produttività sul posto di lavoro e di diventare un membro prezioso della squadra. E in un mondo digitale, abilitare i propri collaboratori ad imparare e adattarsi alle nuove tecnologie è un vero e proprio must.

Upskilling: un vantaggio competitivo per la tua azienda

Le iniziative di upskilling sono un’opportunità per preparare la tua azienda al futuro.
Nel mondo digitale di oggi, i dipendenti devono essere a loro agio nell’uso di tecnologie all’avanguardia: in caso contrario, è molto più difficile restare competitivi sul mercato, così come attrarre nuovi talenti. 
Ecco una lista di idee su come incorporare iniziative di upskilling nella realtà aziendale:

  • Sessioni Lunch-and-Learn: le sessioni formative all’ora di pranzo possono avvenire di persona e virtualmente, attraverso diversi formati (come tutorial online, esercizi di eLearning, lezioni dal vivo e seminari);
  • Corsi di apprendimento virtuale: assicurati che i tuoi dipendenti possano accedere alla formazione online per le certificazioni tecniche pertinenti e stabilisci dei tutorial interni di e-Learning da seguire obbligatoriamente prima di iniziare determinate attività lavorative;
  • Microlearning: utilizza le piattaforme di Digital Learning per fornire ai tuoi collaboratori impulsi di apprendimento rapido su argomenti specifici.

La soluzione per facilitare l’upskilling è un efficace programma di eLearning aziendale che metta al centro ciascun dipendente e collaboratore: vediamo 5 suggerimenti pratici su come puoi facilitare l’aggiornamento grazie all’eLearning aziendale.

1. Coltiva una cultura eLearning aziendale

I dipendenti hanno bisogno di sentirsi sostenuti dalla propria organizzazione, ad ogni passo del cammino. Questo è ancora più vero nella formazione online che non è obbligatoria. Coltivare una cultura eLearning aziendale che sia di ispirazione e motivante incoraggia i dipendenti ad espandere i propri confini. Sottolinea l’importanza della formazione online continua e fornisci i tuoi discenti di strumenti per condividere idee e feedback sulla formazione ricevuta.
➦ Leggi l’articolo Come creare una cultura agile in azienda per un digital learning efficace.

2. Sviluppa percorsi e obiettivi di formazione online personalizzati

Ogni risorsa del tuo team richiede diverse competenze a seconda del proprio ruolo aziendale, delle mansioni lavorative e del livello di esperienza.
Ecco perché è importante creare percorsi di formazione online personalizzati. Per farlo, puoi proporre delle sessioni di valutazione preliminare per determinare il livello delle conoscenze attuali. Questa procedura di assessment serve a identificare i loro punti di forza e le lacune da colmare attraverso opportuni interventi. In seguito, potrai monitorare i loro progressi attraverso i report forniti dalla piattaforma di eLearning e modificare, di conseguenza, la tua strategia formativa.
➦ Leggi l’articolo dedicato alla valutazione Misurare l’apprendimento per la formazione aziendale: i 4 livelli di Kirkpatrick.

3. Offri risorse opzionali

Alcuni dei tuoi dipendenti potrebbero voler esplorare ulteriori competenze e abilità che la tua formazione online non prevede. Le personalità più ambiziose, non si accontentano del minimo indispensabile e hanno bisogno di risorse opzionali aggiuntive per poter migliorare ed esplorare competenze secondarie.
Assicurati di mettere a disposizione dei tuoi collaboratori moduli eLearning avanzati e autovalutazioni a cui accedere nel tempo libero.

4. Integra il Social Networking nella tua strategia di eLearning aziendale

Molto probabilmente i tuoi dipendenti usano i social media quotidianamente: e allora perché non integrare i social network nella tua strategia di eLearning aziendale? Potresti utilizzare specifici canali social per condividere link ad articoli utili e video di formazione online, incoraggiando i tuoi dipendenti a interagire con commenti e così via. Questo darà loro l’opportunità di imparare dai colleghi e di costruire capacità di condivisione, importanti in ogni realtà. I dipendenti hanno anche la possibilità di beneficiare dell’esperienza di formazione dei propri pari e vedere sul campo come le competenze appena acquisite possono essere utilizzate nelle attività quotidiane.

5. Aggiungi una componente ludica tramite scenari ramificati, simulazioni e giochi

Utilizza contenuti interattivi nel tuo corso di eLearning aziendale tramite scenari ramificati, simulazioni e giochi: darai ai tuoi studenti la possibilità di testare le loro nuove abilità e metterle in pratica in maniera coinvolgente e, perché no, divertente. Rendi le attività di formazione online il più possibile realistiche grazie a personaggi, effetti sonori e situazioni reali. Gli scenari sono particolarmente utili quando vuoi stimolare riflessioni di tipo comportamentale, motivazionale, piuttosto che incoraggiare la risoluzione di problemi. Per esempio, potresti proporre al personale dedicato ai servizi di assistenza ai clienti, delle situazioni tipo in cui si devono affrontare scenari che prevedono la risoluzione dei conflitti.
Per ottenere i migliori risultati, concentrati su un’abilità alla volta per evitare il sovraccarico cognitivo. A tale scopo, puoi proporre attività di formazione in formato microlearning che siano mobile-friendly: i dipendenti apprezzeranno il fatto di poter accedere al materiale di formazione direttamente dai loro dispositivi mobili.
➦ Leggi gli articoli Gamification: che cos’è e come applicarla all’eLearning e eLearning Gamification: 5 vantaggi per la tua azienda.

Concludendo

Questi 5 consigli possono aiutarti a facilitare l’upskilling dei tuoi dipendenti e collaboratori.
Quando nuove risorse entrano a far parte della tua squadra, ricorda di sottolineare i benefici derivanti dall’aggiornamento e dal miglioramento delle competenze nel tuo ambiente di lavoro fin dal primo giorno, sottolineando come questi miglioreranno l’operatività quotidiana.

Fonti

Condividi

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerca ancora nel blog di emathe argomenti di tuo interesse:

CONTATTACI PER UNA CALL DIMOSTRATIVA

Hai mai pensato ad una soluzione di Digital Learning per la tua azienda?