eLearning e Formazione a Distanza: 10 regole di comportamento

eLearning e Formazione a Distanza: 10 regole di comportamento

3 min di lettura

Nel particolare momento storico che tutti stiamo vivendo, molti si ritrovano ad affrontare per la prima volta piattaforme di eLearning e a partecipare a sessioni di Formazione a Distanza: quali sono quindi le regole di comportamento per la partecipazione?

L’obbligo di stare a casa e, per alcuni, la possibilità di poter continuare a svolgere il proprio lavoro in modalità smartworking, impone una riorganizzazione delle modalità operative di lavoro e, soprattutto, della comunicazione. A questo proposito, è importante fissare delle regole di comportamento, una sorta di netiquette da seguire per garantire a tutti una partecipazione efficace alle sessioni formative.

Abbiamo visto che la Formazione a Distanza è una delle possibili componenti del Digital Learning e, ad oggi, sono molti gli strumenti che possono essere messi a disposizione dei docenti.

➦  Per approfondire: 5 strumenti per la FAD: come integrarli in un progetto eLearning

Se quindi dal punto di vista tecnologico le possibilità sono molteplici, dal punto di vista dell’utilizzo di questi strumenti c’è bisogno di qualche regola di comportamento affinché tutti possano partecipare con efficacia e soddisfazione.

10 regole di comportamento per la FAD

  1. Ogni utente è responsabile dell’attività che effettua tramite il proprio account.
    L’accesso alla piattaforma e, in generale, ai Servizi messi a disposizione dalla stessa, è strettamente personale; l’utente accetta di essere riconosciuto quale autore dei messaggi inviati dal suo account e di essere il ricevente dei messaggi spediti al suo account.
  2. Ogni utente si impegna a salvaguardare la riservatezza delle proprie credenziali di accesso.
    È responsabilità dell’utente segnalare l’eventuale smarrimento delle credenziali personali all’amministratore della piattaforma o al manager della formazione, così come segnalare eventuali situazioni che possono far pensare concretamente ad un furto di identità
  3. L’utilizzo della piattaforma è concesso solo ed esclusivamente per le finalità dichiarate.
    Tra queste ricordiamo a titolo di esempio: formazione a distanza, meeting virtuali, reperimento di materiali didattici caricati in piattaforma, svolgimento di test di valutazione, consegna di compiti assegnati, ecc.
  4. Ciascun utente deve utilizzare la piattaforma tenendo un comportamento decoroso e corretto, sia nel rispetto della propria persona, sia degli altri utenti.
  5. È vietato diffondere informazioni riservate di cui l’utente viene a conoscenza durante le attività degli altri partecipanti mentre utilizzano il servizio.
  6. È consigliabile fare attenzione all’utilizzo della funzione di condivisione dello schermo, ed evitare la visualizzazione di contenuti personali.
  7. Se la videocamera è attivata, utilizzare se è disponibile in piattaforma la funzione di sfocatura dello sfondo: durante il collegamento video sono è preferibile evitare ripresa di altri componenti del nucleo familiare, rispetto al partecipante.
  8. In generale, le lezioni non possono essere registrate con dispositivi esterni alla piattaforma, salvo accordi differenti tra il docente, i discenti e il manager del percorso formativo.
  9. La piattaforma e la chat devono essere utilizzate solo per comunicazioni pertinenti al contenuto delle lezioni, e non devono essere impiegate per finalità estranee o o altre situazioni personali.
  10. A seconda delle esigenze, se la classe di partecipanti è numerosa, è consigliabile silenziare il microfono e disattivare la videocamera se non sono necessari.

Hai altre regole da segnalarci?
Secondo te quali possono essere i comportamenti virtuosi nelle situazioni di Formazione a Distanza? Scriviceli in un commento qui sotto!

Ti interessa?

Se anche la tua azienda necessita di FAD o di strumenti per meeting virtuali non esitare a contattarci: